IL PROGETTO REGIONALE CONTINUA

Il gruppo che coordina il processo di progettazione partecipata, dopo avere acquisito gli scenari futuri individuali dei partecipanti, li ha utilizzati per elaborare lo scenario collettivo. Ogni  sezione  di questo documento descrive  una specifica criticità  ricavata dagli scenari individuali con tutte le proposte di soluzione pertinenti.

Il processo è proseguito secondo i passi previsti dalla metodologia: trasformazione dello scenario collettivo in un insieme di aree di decisione (problemi) con le loro relative opzioni (soluzioni); individuazione dei fuochi del problema, ovverosia gruppi di problemi  dove le proposte di soluzione sono tutte compatibili e non sinergiche – e dunque tali che i partecipanti possano elaborare  le  soluzioni  proposte per ogni fuoco in modo indipendente, senza correre il rischio che le scelte effettuate nel suo ambito siano conflittuali con quelli di un altro fuoco.

Questi passi sono stati  applicati in prima istanza a quelle parti dello scenario collettivo che riguardano soltanto il quartiere Della Vittoria (gli altri quartieri saranno considerati in seguito). I risultati principali sono riportati in uno specifico documento, dove è descritto anche il percorso che aiuterà in seguito i partecipanti a scegliere i fuochi di loro interesse e  i tavoli di lavoro in cui discuterli, nonchè a elaborare le linee guida che rappresentano la fase conclusiva del processo di progettazione partecipata “dal basso” (vedi metodologia).

Comments are closed.