IN VISTA DEL GIUBILEO

La progressiva trasformazione da turismo individuale a turismo di massa e il Giubileo della Misericordia, annunciato alcuni mesi fa da papa Francesco, rappresentano le sfide che Roma Capitale dovrà raccogliere e affrontare su due fronti: quello dell’emergenza – per l’imminenza del Giubileo – e quello strategico che riguarderà gli anni a venire, quando la città dovrà essere in grado di accogliere adeguatamente una grande quantità di visitatori provenienti da tutte le parti del mondo.

Alcuni membri del Laboratorio permanente di progettazione parte-cipata La Città Storica da una prospettiva di genere hanno voluto condividere i risultati delle loro ricerche con abitanti, associazioni e comitati dei quartieri Borgo, Trionfale, Prati e dalla Vittoria, interessati a riqualificare le zone dei loro quartieri attraversate da uno dei ‘percorsi dell’accoglienza’ progettati da un gruppo di lavoro del Laboratorio. Negli incontri  si è proceduto a contestualizzare gli interventi già elaborati nell’ambito del Laboratorio e a proporne altri che tenevano conto specificamente delle esigenze e della volizioni degli abitanti.  Il risultato di questa operazione è riportato nel documento intitolato GIUBILEO OGGI, ROMA DOMANI.
Il documento è stato illustrato l’8 luglio scorso a Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio Roma 1, assieme a un documento di sintesi in cui sono indicati gli interventi prioritari per importanza e urgenza. Nell’occasione la presidente ha dichiarato pubblicamente la sua volontà sostenere le proposte dei cittadini nelle sedi opportune, anche se le difficoltà di ordine economico, normativo e politico sembrano ormai lasciare poco spazio agli interventi proposti, considerando anche il poco tempo che ormai ci separa dall’inizio del Giubileo.

Comments are closed.